Luoghi da Visitare khajuraho

L'attrazione principale di Khajuraho è il gruppo di templi di Khajuraho. Questi templi sono noti per il loro stile architettonico di Nagara e sono elencati come siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Risalenti al 950 d.C., i templi sono inscritti con intagli ornamentali, per lo più erotici. Entro la fine del 12 ° secolo ci sono stati 85 templi nel loro complesso, ma oggi ne rimangono solo 22; Kandariya Mahadev Temple è il migliore di tutti. I templi promuovevano l'integrità e l'accettazione tra i giainisti e gli indù.

Tempio di Kandariya Mahadeo
Uno dei templi più suggestivi e raffinati di Khajuraho è il tempio Kandariya Mahadeo che espone oltre 800 sculture. In realtà, questa è la struttura del tempio più impressionante rispetto al resto ed è dedicata alla divinità indù, Shiva. All'interno, nel sanctum, puoi trovare uno Shiva Linga in marmo circondato da circa 646 statue che lo rendono affascinante. Durante la tua visita qui, puoi anche vedere l'intero tempio di arenaria gialla con le sculture erotiche e forse, questo è l'unico scopo dei templi, "mostrare l'affetto dell'amore e l'arte del sesso".

Tempio di Lakshmana
Una descrizione di una parola che circonda questo particolare tempio di Khajuraho è Magnifica. Il Tempio di Lakshmana è simile al Tempio di Kandariya Mahadeo, tuttavia è il più antico e il più grande del gruppo occidentale di Tempe. È un santuario da visitare assolutamente che catturerà sicuramente l'osservatore attraverso le sue statue riccamente intagliate e l'adhisthana (piattaforma inferiore) che farà levitare il tuo cuore vedendo la sua splendida opera d'arte. Il tempio di Lakshmana è dedicato al Signore Vishnu e all'interno del santuario, è possibile osservare una bella figura femminile a forma di staffa e un alto soffitto scolpito nel portico d'ingresso del tempio.

Tempio di Matangeshwar
Fondato da Chandra Dev della dinastia Chandela nel nono secolo, il tempio fu costruito come un santuario di Lord Shiva, che ospitava un Shiva Lingam alto otto piedi realizzato in pietra calcarea gialla. Il mattino aarti è un'esperienza deliziosa. A differenza dei suoi templi vicini, i pilastri sono piuttosto semplici, mentre il tetto è splendidamente ricoperto di figure. È veramente uno dei migliori posti da visitare a Khajuraho.

Tempio di Adinath
Adornato con delicate incisioni di Yakshis, che è un essere mitico femminile e uno stile di architettura islamica nella sua Ardha Mandapa (portico d'ingresso), il Tempio di Adinath è il luogo dove puoi passeggiare e ammirare l'architettura medievale indiana mentre giri intorno alla sua Pradakshina. Adinath è un piccolo e affascinante tempio dedicato al primo Jain Tirthankar, Adinath, che fu anche il fondatore del Giainismo. Questo tempio fa parte del gruppo orientale di templi ed è circondato da splendidi giardini. Una visita qui può aiutarti ad esplorare meravigliose figure di dee femminili.

Tempio di Javari
Formando parte del Gruppo Orientale di Templi, il Tempio di Javari si distingue per la sua notevole architettura e le raffinate sculture interne. Dedicato a Vishnu, le pareti del tempio mostrano immagini squisite di vari uomini e donne in diverse posizioni. La bellezza e lo splendore dei templi non mancano mai di lasciarti incantato, rendendolo uno dei luoghi turistici più ispiranti di Khajuraho.

Panna National Park
Il Parco Nazionale di Panna non è generalmente sovraffollato di turisti rispetto agli altri parchi nazionali limitrofi, il che lo rende un ambiente surreale, tranquillo e rilassante. La fauna qui è varia e comprende specie di cervo come i Sambar (che sono elencato nella categoria "Vulnerable" dell'elenco dati rosso IUCN), i cani selvatici (Dholes), gli sciacalli, i Gauri indiani e Nilgai (le più grandi antilopi in India) e, naturalmente, i grandi felini come leopardi e tigri, tra gli altri. Non molti lo sanno, ma Panna ospita anche la più vecchia elefantessa, chiamata Vatsala, che attualmente ha circa 96 anni.
Il Parco nazionale di Panna è stato considerato come uno dei migliori parchi nazionali gestiti e mantenuti in India dal Ministero del Turismo dell'India e ha conseguito il premio di eccellenza nell'anno 2007. Tuttavia a causa del bracconaggio e di altre pratiche, il numero di tigri nel parco ridotto a solo 2-4 nel 2008. Un team efficiente guidato dall'ufficiale IFS, il signor R. Shreenivasa Murthy, reintrodusse le tigri di altri parchi nazionali a Panna con un monitoraggio e una protezione adeguati. Raggiunsero un'allevamento di successo e da allora in poi il numero delle tigri aumentò in modo soddisfacente, arrivando a 35 oggi. Panna è quindi ora maggiormente nota per la sua incredibile conservazione della tigre.